Alfiero | Intervista Indie Italia Mag

alfiero indie tialia mag

A cura di Salvatore Giannavola

Alfiero nasce dall’idea di raccontare storie in musica, e tutto parte da Andrea e dalla sua cameretta che, come in tutte le belle storie che si rispettino, armato di chitarra e tanta buona volontà, inizia a mettere insieme parole e musica. Dopo un po’ di tempo ha la fortuna di imbattersi in un trio di musicisti della zona che vanno a tempo: Igino, Elia e Alessandro.

Nel 2016 viene pubblicato il singolo “Una domenica all’Ikea”, brano inserito nella compilation “La fame dischi”. A giugno 2018 esce il primo album “Arancione” prodotto dallo studio TendaRossa. Ha aperto i concerti degli Ex-Otago, di Emanuele Colandrea, di Galoni e di Tommaso Di Giulio.

La community di Indie Italia Mag lo ha conosciuto tramite il brano “Riposa su di me”, inserito all’interno della nostra playlist Spotify.

INTERVISTANDO ALFIERO

Nel 2017 esce il tuo primo singolo dal titolo “Una domenica all’Ikea”. Cosa ti affascina e cosa ti spaventa di più di questo luogo – non luogo ?

Mi ha sempre affascinato girare per l’Ikea, prima di tutto perchè lì puoi fantasticare di avere un luogo sicuro, caldo e tutto tuo e poi perchè è tutto un po accessibile. Mi piacerebbe girarci quando tutto è chiuso, avere a disposizione un intero negozio tutto per me! La cosa che spaventa è forse il cibo!

Nello stesso anno esce “Una anno in più”. Chi adesso Alfiero con 2 anni in più e soprattutto con un album in più?

Alfiero è sempre lo stesso, non ha più bisogno dell’Ikea per sognare, si guarda di più intorno e cerca di capire cosa si smuove dentro di lui. “Un anno in più” parla dei compleanni che festeggiavo intorno ai 10 anni, ma è anche un nuovo inizio perchè rappresenta il primo singolo dell’album.

Il brano “È arrivato Christian” criptico e intrigante con sonorità che strizzano l’occhio ai The Cure e a tutto il mondo che rappresentano. Tributo voluto o casuale?

E’ la prima volta che accostano questo pezzo ai The Cure, la sonorità è del tutto casuale e questo accostamento può solo far piacere! Il suo arrangiamento gira tutto su un giro di basso, da lì si è sviluppato tutto il resto.

Nel 2018 arriva “Arancione”; il tuo primo album. Una frase per incuriosire i nostri lettori rispetto all’ascolto del tuo disco?

Arancione è un album semplice e alla portata di tutti, leggero e di compagnia.

Cosa significa per te l’arancione?

L’arancione per me è infanzia, presente e futuro, un colore che mi da una spinta per creare e per ricordare.

È un disco che nasce come risposta ad una vicissitudine specifica o è unicamente dettato da una pura pulsione creativa?

Ogni canzone nasce per un’esigenza personale, la scrittura per me è come una terapia. Quindi Arancione è stata una raccolta di canzoni, di sfoghi, una pulsione creativa.

Chi ha realizzato la copertina dell’album?

La copertina è stata realizzata da un artista pontina molto brava, Marina Pecchia.

Cosa dobbiamo aspettarci dal progetto Alfiero da qui a breve?

Stiamo iniziando a lavorare al secondo disco, spero esca qualcosa quest’anno. Intanto porteremo in giro ancora le canzoni del primo album.

Ascolta Alfiero nella playlist Spotify di Indie Italia Mag

Promuovi la tua musica con Indie Italia Mag! Scrivici su Direct!

 

Please follow and like us:
0